RSS

Ricardo van Rhijn: talento made in Ajax

04 Set

 Ricardo van Rhijn, erede di van der Wiel è l’ennesimo talento sfornato dall’Ajax.

La “cantera” dell’Ajax è storicamente una fucina di grandi calciatori. I migliori footballer olandesi sono quasi tutti passati da lì: da Cruijff a van Basten, da Seedorf a Davids, per citare solo una piccola parte dei campioni cresciuti nel club di Amsterdam. Nell’ultimo decennio, però, il livello dei lancieri si è abbassato notevolmente poiché, nonostante gli ottimi risultati ottenuti nelle competizioni nazionali, a livello europeo la squadra tentenna molto. Il miglior risultato in Champions League dal 2003 ad oggi risale all’eliminazione ai quarti di finale contro l’Inter nell’edizione 2002/2003. Di lì in poi hanno raggiunto una sola volta gli ottavi di finale, mentre in Coppa UEFA/Europa League sono giunti solo due volte agli ottavi, mai oltre, nel 2009 e nel 2011. Una delle cause principali di questo crollo è la tradizione, consistente in ricerca, sviluppo, valorizzazione e vendita di giovani promesse. Purtroppo, il ricambio generazionale prevede anche delle stagioni di transizione, poiché ogni giocatore ha dei tempi diversi di adattamento e crescita.

Un altro dei talenti dell’Ajax è stato lanciato sin dalle giovanili dall’ex stella oranje Frank de Boer. Trattasi di Ricardo van Rhijn, classe 1991, originario di Curaçao, isola politicamente olandese situata al largo delle coste venezuelane. Il giovane van Rhijn nasce calcisticamente nel RKSV DoCoS, muovendo i suoi primi passi nel ruolo di difensore centrale. A soli undici anni, nel 2002, il ragazzo viene tesserato dall’Ajax. Nel settore giovanile del club, prosegue la sua crescita sia come calciatore sia come uomo, ottenendo anche delle importanti vittorie collettive con le formazioni del vivaio biancorosso. Per vederlo esordire tra i professionisti bisogna attendere il 21 settembre 2011, quando sostituisce Alderweireld nella gara Noordwijk-Ajax, valida per la Coppa d’Olanda, terminata 3 a 1 in favore degli ospiti. Il debutto in Eredivisie, invece, avviene circa due mesi dopo, nella vittoria casalinga sull’ADO Den Haag col punteggio di 4 a 0. Per l’esordio europeo, van Rhijn attende altri due mesi: entrando al posto di Bulykin, disputa l’ultima mezz’ora dell’andata in casa valida per i sedicesimi di finale di Europa League contro il Manchester United, terminata 2 a 0 in favore dei Red devils. Al termine della stagione, van Rhijn risulta essere ormai a tutti gli effetti un elemento della rosa della prima squadra dell’Ajax, laureatasi campione nazionale. Nell’annata 2012/2013, il ragazzo diventa un punto fermo della retroguardia dei lancieri rimpiazzando van der Wiel, ceduto per sei milioni al Paris Saint-Germain. Ormai perno della difesa, van Rhijn vince da titolare il suo secondo campionato con l’Ajax. Nella stagione appena iniziata, il terzino trova la sua prima rete in Eredivisie, arrivata alla prima giornata contro il Roda JC, gara poi terminata 3 a 0 per i lancieri. Il ragazzo entra nel giro delle selezioni giovanili nazionali nel 2007 grazie all’Under 17, ma successivamente ottiene presenze anche con Under 19 e Under 21. Louis van Gaal gli regala la gioia dell’esordio nella Nazionale maggiore il 15 agosto 2012, in virtù della linea verde adottata dal nuovo commissario tecnico soprattutto dopo la figuraccia nell’Europeo 2012.

Ricardo van Rhijn è un terzino destro che all’occorrenza sa disimpegnarsi bene anche come difensore centrale. In prospettiva, viene considerato un ottimo difensore, soprattutto per la sua duttilità nel reparto arretrato. Dotato di una grande resistenza, riesce a fare entrambe le fasi sfruttando la sua rapidità per recuperi e ripartenze; il suo fisico, robusto ma non imponente, è ciò che gli consente di trasformarsi in centrale di difesa in caso di necessità. Nella fase di non possesso, il ragazzo ha le caratteristiche del terzino vero e proprio, svolgendo un importante compito di marcatura sull’esterno o sulla mezza punta di turno. Tecnicamente, van Rhijn è un abile crossatore e un valido regista difensivo, in grado di far ripartire l’azione attraverso ottimi palloni verticali. Jaap Stam, assistente di de Boer all’Ajax, dice un gran bene del terzino olandese, definendolo un difensore in grado di diventare un importante interprete del suo ruolo ad alti livelli.

Adesso, van Rhijn punta a maturare ed a fare esperienza con l’Ajax, soprattutto per quanto riguarda le coppe europee. In suo “aiuto” è venuto van Gaal che, avendolo fatto entrare nel giro della Nazionale, gli darà l’opportunità di crescere al fianco di giocatori importanti e di acquisire più esperienza internazionale.

Data di nascita: 13 giugno 1991
Luogo di nascita: Leida
Età: 22 anni
Altezza: 183 cm
Nazionalità: Paesi Bassi
Ruolo: terzino destro
Piede: destro
Valore di mercato: 4 500 000 € (http://www.transfermarkt.it/)

 
Lascia un commento

Pubblicato da su settembre 4, 2013 in Estero

 

Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: